Non solo orti sui rooftop e le skyterrace di tutto il mondo. Ora le sommità dei palazzi e dei grattacieli della Grande Mela ospitano anche le vigne da cui nasceranno presto le prime bottiglie di vino “metropolitane”. Di questi vini prodotti sui tetti ci racconta Madi Ferrucci di Repubblica.it.

Un buon vino si può ottenere anche sui tetti in cemento di Brooklyn. Come? Grazie a un’idea di Devin Shomaker, che ha sfidato la natura realizzando un vigneto di 15.000 metri quadri sull’attico di un grattacielo. Città e campagna sono per Devin una cosa sola. Nel 2019 saranno messe in vendita le prime 300 bottiglie di vino rosso, 1.000 dollari ciascuna, per i palati esclusivi di chi riuscirà a permettersele. Vietato soffrire di vertigini. (‘Mille dollari per una bottiglia di vino: la vigna è sui tetti di New York’ pubblicato su Repubblica.it)

Per leggere l’articolo nella sua interezza e visualizzare il video, clicca qui (https://video.repubblica.it/socialnews/mille-dollari-per-una-bottiglia-di-vino-la-vigna-e-sui-tetti-di-new-york/309524/310158)

[“Notizie dal Mondo” è una sezione del magazine di FISAR Milano che ha l’obiettivo di divulgare e promuovere articoli raccolti dal web, selezionati dalla Delegazione di Milano di F.I.S.A.R. tra numerose testate, blog e siti di cultura enogastronomica, con lo scopo di segnalare settimanalmente notizie interessanti ai nostri Associati e agli appassionati di vino.]