Le strade dell’Alentejo sono fiancheggiate da file infinite di alberi corticati. Sono querce da sughero, private della corteccia per produrre i tappi da vino. Il Portogallo è il maggior produttore mondiale e l’Alentejo è il cuore del settore. Servono molta fede e pazienza per il sughero. Un albero piantato nel 2018 fornirà corteccia utilizzabile solo a partire dal 2058. Eppure negli anni Novanta sono state piantate migliaia di querce, nonostante la crescente attenzione verso i tappi alternativi, come il tappo a vite e il tappo sintetico. Pensate a quant’è ostinato un Paese che pianta una quercia in funzione di un prodotto che da lì a quarant’anni potrebbe essere superato.

(Jason Wilson, “Godforsaken Grapes”)