Il vino che sapeva di mare

Attilio Scienza, uno dei massimi esperti di viticoltura in Italia e docente al Politecnico di Milano, ha curato l'"Atlante dei vini passiti italiani", un'interessante monografia sui vini passiti, dove spiega le origini, le tecniche di vinificazione e le principali...

Conoscere il vino

Fare sul serio la conoscenza di un vino non significa affatto, come forse si crede, assaggiarne due o tre sorsi, o anche un bicchierotto. Significa innanzi tutto, sulla località precisa e ben delimitata dove si pigia il vino che vogliamo conoscere, procurarsi alcune...

La Négrette

Forse i miei vini preferiti fra quelli del Sud della Francia provengono da Fronton. Sono a base di Neégrette, un vitigno rosso delicato che profuma come un giardino mediterraneo con sentori di erbe esotiche secche e prugne selvatiche. Viene da pensare ai vini che...

Allenamento olfattivo

Non percepite i sentori che gli altri degustatori stanano? Non andate oltre i soliti due o tre descrittori? Questione di poco allenamento. Ma si può recuperare, sottoponendo il naso a un training mirato. Lo racconta Luigi Moio in "Il respiro del vino". Recenti studi...

Vini naturali vs Vini industriali: una vecchia questione

Negli anni Settanta Mario Soldati, scrittore, giornalista, intellettuale, ebbe il merito di far conoscere il mondo del vino tramite i suoi viaggi e le sue cronache, raccolte oggi nel libro "Vino al vino". Un prezioso documento d'epoca, con un valore culturale oltre...

La Falanghina

Cambia la zona, cambia il vino. Bastano anche variazioni minime per riscontrare differenze evidenti già al naso. Questo esempio è tratto da Luigi Moio, "Il respiro del vino". La Falanghina è il vitigno a bacca bianca più diffuso in Campania, con il quale è possibile...

Il Tannat

Come dice il nome stesso, il Tannat è un vitigno carico di tannini, al punto da essere sempre meno coltivato perché in bocca risulta quasi tagliente. Eppure questa caratteristica che lo relega nella categoria dei vini rustici è anche la sua forza. Lo racconta Jason...

I vini minerali

Ora vanno di moda i vini minerali. Ma cosa significa esattamente? A cosa si riferisce questo sentore? Luigi Moio, docente di Enologia a Napoli, lo spiega in "Il respiro del vino", mettendo in luce che talvolta il naso si fa deviare, appunto, dalle mode. Il termine...

Il Gemischter satz

Gemischter satz (letteralmente “insieme misto”) è il tradizionale blend bianco di Vienna. In tutto il mondo si producono blend da diversi vitigni, ma di solito l’assemblaggio viene fatto in cantina, molto dopo la vendemmia, spesso prima dell’imbottigliamento. Il...

Il tempo e lo Sherry – 2

Bisogna sempre dare il tempo al vino di invecchiare in bottiglia? Dipende. Alcuni vini ne beneficiano, altri escono dalla cantina già maturi e pronti per essere gustati. Sarebbe un peccato lasciarli invecchiare troppo a lungo. Altri ancora sono semplicemente...

I vitigni dimenticati

Jason Wilson, giornalista americano che si occupa di vini e drink, ha intrapreso un interessante viaggio alla scoperta dei vitigni dimenticati. Quelli che si coltivavano un tempo e che oggi stanno lasciando spazio ai vitigni internazionali, forse più nobili e...

I vini dolci nel Medioevo

Attilio Scienza, docente di viticoltura al Politecnico di Milano, ha curato qualche anno fa  l'"Atlante dei vini passiti italiani",opera di riferimento sui vini passiti, dove spiega gli strani intrecci di storia e vino. Perché i passiti sono prodotti soprattutto in...