Questo particolare inizio d’Estate per FISAR Milano ha rappresentato la ripresa della programmazione di alcuni eventi collaudati (che erano stati necessariamente sospesi a causa dell’emergenza sanitaria) rimodulandoli per poter coinvolgere, anche in ottica futura, un pubblico sempre più ampio, sia fisicamente che virtualmente.

DEGUSTAZIONE ALLA CIECA – L’iniziale impegno si è focalizzato nel proseguire la stagione di Blind Wine Tasting, da alcuni mesi in standby, con l’organizzazione di due incontri dell’annata 2019/2020, precisamente il 6° e il 7° appuntamento. Per fare questo, abbiamo studiato una soluzione originale che ha piacevolmente sorpreso gli Associati e Wine Lover partecipanti, e che – da parte nostra – abbiamo ritenuto importante per sperimentare soluzioni innovative che nei prossimi mesi potranno accompagnarci come valida alternativa da affiancare alle nostre consuete modalità di organizzazione degli eventi.

BLIND TASTING ON LINE – Ci siamo, infatti, cimentati in un’originale versione del Blind Tasting “a casa dei nostri Associati”. La novità assoluta che abbiamo ideato è stata la degustazione alla cieca in versione on line che ha permesso a tutti gli iscritti di ricevere, direttamente a casa propria, piccoli recipienti contenenti la dose di degustazione, accuratamente confezionati: in questo modo i partecipanti hanno potuto mettersi in gioco comodamente dal proprio divano di casa!

ROSATI E BIANCHI – L’organizzazione ha previsto un appuntamento dedicato ai Rosati (lo scorso giovedì 18 Giugno) e un appuntamento dedicato ai Bianchi (fissato per mercoledì 1° luglio). I vini sono stati selezionati dal team del Blind di FISAR Milano che ha scelto il colore rosa per dare un tocco vibrante a questo periodo unico e insolito e il colore bianco per regalare un effetto elegante!

LE SERATE – Gli eventi hanno previsto – come da tradizione – un momento introduttivo e una fase centrale di Degustazione alla Cieca di 5 vini, selezionati da una lista di 15 vini messa a disposizione degli iscritti. Successivamente, lo svelamento dei vini misteriosi ha portato a scoprire le etichette corrette e a conteggiare i punti guadagnati dai partecipanti che hanno provato a indovinare il vitigno, la regione, la gradazione alcolica e l’annata. A chiudere la serata, l’attribuzione dei punteggi, la proclamazione dei vincitori e la definizione della classifica.