Barolo, nasce la Hall of Fame del vino italiano

Anche il Vino avrà la sua “Hall of Fame”, la Galleria delle Glorie che verrà inaugurata a Barolo, al Castello Comunale Falletti, il prossimo Sabato 22 Giugno. A raccontarcelo è la redazione di Atnews.it .
Il WiMu di Barolo accoglie le stelle del vino italiano. Nasce nell’avveniristico Museo ideato da François Confino e inaugurato nel più famoso borgo di Langa nel 2010 la dedicata ai grandi nomi dell’enologia italiana. Così come per il mondo dello sport, la musica e ancora il cinema, anche il vino avrà la sua Galleria delle Glorie dedicata ai personaggi che con carisma e visione, attraverso la loro opera, hanno contribuito a fare dell’Italia un punto di riferimento nel mondo, promuovendo i prodotti e i paesaggi, anticipando spesso le tendenze del pubblico, accendendo i riflettori su vitigni e denominazioni. (‘Barolo, nasce la Hall of Fame del vino italiano’ pubblicato su https://www.atnews.it)

leggi tutto

“Liguria Wine Trekking”, il vino ligure abbraccia il mondo delle escursioni

Liguria Wine Trekking: le passeggiate nella natura incontrano i vini del territorio. Il mondo del vino ligure abbraccia quello delle escursioni all’aria aperta con le sue eccellenze e i suoi paesaggi eroici e mozzafiato. A raccontarcelo sono Elisa e Stefano Pezzini di ivg.it
Correre (o meglio, passeggiare) sui sentieri liguri per raggiungere alcune delle più prestigiose cantine regionali. Il mondo del vino ligure abbraccia un nuovo segmento turistico, quello delle escursioni all’aria aperta per scoprire dove si producono vermentino, pigato, rossese e via dicendo. È, in sintesi, quello che si propone “Liguria Wine Trekking”, un format già sperimentato con successo in altre zone vinicole italiane, Langhe e Franciacorta in primo luogo, propone anche in Liguria, da Levante a Ponente, trekking facili, adatti a tutti, con visita alle cantine e ai vigneti delle aziende vitivinicole.

leggi tutto

Se il cameriere porta (per errore) un vino da 5000 euro

È successo al ristorante Hawksmoor Manchester, una catena di steakhouse di lusso britannica: Il cliente aveva ordinato un vino da 300 euro (il Chateau Pichon Longuevill Comtesse de Lalande del 2001), ma il cameriere ha fatto confusione e ha servito una preziosissima bottiglia del valore di 5.000 euro, il Chateau le Pin Pomerol 2001. A raccontare il misfatto è Simona Sirianni di Vanity Fair.

leggi tutto

Mondo del vino, ecco il bilancio del primo trimestre del 2019

Ecco i dati definitivi sull’import mondiale di vino italiano registrati nel primo trimestre 2019 dall’Osservatorio del Vino di Unione Italiana Vini. Dal bilancio tracciato, solo Cina e Canada soffrono di un calo delle forniture per il segmento dei vini in bottiglia, mentre tutti gli altri segnano un primo trimestre in crescita, che ci si augura di poter confermare nei successivi trimestri. A raccontarcelo, con un focus sulla Lombardia, è la redazione di Antennaradioesse.it

leggi tutto

Vino, Cantine Aperte il 25 e 26 maggio: ecco l’elenco di quelle in Lombardia

Torna il tradizionale appuntamento organizzato dal Movimento Turismo del Vino che, nelle giornata di Sabato 25 e Domenica 26 Maggio, accoglierà tantissimi wine lover nelle cantine di tutta Italia. A raccontarcelo, con un focus sulla Lombardia, è la redazione de Ilgiorno.it

leggi tutto

Nasce il vino di Leonardo, ispirato ai suoi studi enologici

Il Rinascimento in bottiglia! Un team di esperti – in occasione delle celebrazioni per il cinquecentenario dalla morte di Leonardo – fa rinascere il vino di Leonardo da Vinci seguendo le indicazioni lasciate dal Genio italiano. A raccontarcelo è la redazione di virtuquotidiane.it
Rinasce il “vino di Leonardo”, realizzato secondo le indicazioni che il Genio mise a punto cinquecento anni fa e oggi “tradotte” in moderne tecniche di vitienologiche. Anche il vino, insieme ad arte, scienza, architettura era infatti tra le sue passioni, al punto da studiarne, già allora, la produzione, come racconta una lettera del 1515, al fattore del suo “Podere di Fiesole”.

leggi tutto

Eno-profili: ad ogni italiano il suo vino

Dimmi cosa bevi e ti dirò chi sei! Una ricerca condotta per Vinitaly ha tracciato cinque diversi eno-profili che identificano le caratteristiche dei consumatori dell’inebriante nettare. A raccontarcelo è la redazione di Stile.it
Gli amanti del vino rosso sono, in prevalenza, i cosiddetti “baby boomers”, consumatori di età compresa tra i 55 e i 73 anni. Sono, di media, uomini e prevalentemente insicuri od egocentrici. Meno numerose le donne, gli energici e i millennials. I consumatori di vino bianco sono, invece, prevalentemente single.

leggi tutto